SPINACI

La pulizia degli spinaci freschi purtroppo richiede molti cambi d'acqua per l'eccessiva quantità di terra in essi contenuti, ecco perchè spesso - per una questione di praticità e di tempo - si ricorre all'acquisto di quelli già lavati o addirittura congelati. Tuttavia, il sapore che si può ottenere dagli spinaci freschi non potrà mai essere paragonato con gli altri tipi. Ecco qui di seguito qualche piccolo consiglio sulla loro pulizia e cottura:

  • E' bene fare attenzione alla freschezza degli spinaci; quando sono un po' vecchi contengono i nitriti, che hanno effetti nocivi sul nostro organismo. Quindi all'acquisto, verificate il colore, che deve essere verde e uniforme, senza parti giallognole e con gambi duri e forti

  • Lavate gli spinaci solo poco prima della loro cottura 

  • Eliminate i gambi più duri e passate le foglie sotto l'acqua corrente 

  • Man mano che si staccano dal mazzo, disponete le foglie lavate in un contenitore capiente 

  • Una volta ultimato il primo lavaggio procedete a risciacquare fin quando l'acqua non risulterà pulita e priva di residui di terra 

  • Contrariamente a quanto si applica per la cottura delle verdure verdi, ossia che vadano cotte in acqua bollente salata senza coperchio per non perdere il loro colore, gli spinaci si cuociono a pentola coperta grazie ai tempi rapidissimi di cottura. Infatti se vogliamo trarne tutte le loro proprietà benefiche, la cottura deve essere di pochi minuti, in caso contrario pena non solo la perdità dei loro benefici, ma addirittura l'eccesso di cottura ridurrà i nitrati in essi contenuti in nitriti. Per un maggiore approfondimento vi rimando alla rubrica "Lo sapevate che...?" alla voce SPINACI oppure cliccando direttamente questo link http://cucinare-facile.webnode.it/info-alimenti/spinaci/

  • Strizzare bene gli spinaci 

  • Per aumentare l'assorbimento del ferro nel nostro organismo, basta condire gli spinaci cotti con una buona quantità di succo di limone