ZENZERO

 

Lo zenzero è una pianta originaria dell'estremo oriente, di cui si usa il rizoma, sia fresco, sia essiccato e polverizzato. Lo zenzero fresco può essere grattugiato, ad esempio sopra un'insalata; può essere tagliato a listarelle o fettine, e aggiunto cotto o crudo a varie preparazioni; nelle cucine orientali è un ingrediente tipico di molte zuppe e salse; può essere tagliato e utilizzato per fare tisane e decotti. Se volete utilizzarlo a questo scopo, sappiate che ltisana allo zenzero è consigliata in caso di raffreddore per sciogliere il muco e facilitare la respirazione. La preparazione è semplicissima: basta lasciare in infusione per circa 10 minuti delle fettine di zenzero o dello zenzero grattugiato in acqua bollente, filtrare e bere. C’è chi aggiunge dello zucchero, ma sicuramente con il miele e qualche goccia di limone vi aiuterà anche  in caso di tosse. Nella produzione dolciaria, è uno degli ingredienti del pan di zenzero, e si utilizza, soprattutto nei paesi anglosassoni, per fare biscotti alle spezie, tipici del periodo natalizio. Utilizzato principalmente quindi come spezia, grazie al suo sapore pungente, in realtà in cucina rivela una versatilità notevole, spaziando dalla preparazione caramellata, tipica del Giappone, alla birra allo zenzero e ai biscotti natalizi allo zenzero del Regno Unito e del Nord Europa. All'eclettismo culinario unisce una varietà di effetti benefici sulla salute, dalle riconosciute proprietà dimagranti a quelle presunte antiinfiammatorie e antiossidanti


 
Proprietà curative e terapeutiche

 

Allo zenzero si attribuiscono molte proprietà. Abbiamo visto come questa spezia costituisca un ottimo rimedio naturale per i problemi che colpiscono l’apparato respiratorio e per i sintomi influenzali. Questa spezia viene utilizzata anche per migliorare la circolazione, alleviare il mal di denti e il mal di testa e regolare il metabolismo, permette di bruciare più facilmente calorie (è dunque particolarmente indicata per chi segue una dieta!).anche se non tutte accertate scientificamente. Tradizionalmente viene usato per aiutare la digestione e contrastare ogni tipo di nausea, da quella dovuta in gravidanza a quella dovuta a stati di intossicazione, per quanto in entrambi i casi sia necessario consultare il medico prima di decidere se utilizzarlo, in che forma e in che quantità.  

La tisana o il decotto possono essere preparati con fettine di rizoma fresco, ma in molte bevande come il Ginger Ale si usa lo zenzero in polvere. Lo zenzero fresco è anche un utile coadiuvante in caso di alitosi. Possiede anche un effetto antidiarroico attraverso la cottura del rizoma fresco. 
Secondo alcuni il rizoma avrebbe anche proprietà antiossidanti, antiinfiammatorie e antipiretiche; in alcuni paesi dell'Asia è comunemente usato in caso di influenza e raffreddore; così come antidolorifico, soprattutto per mal di testa e mal di denti; avrebbe effetto antalgico anche sotto forma di impacchi. Vengono citate anche eventuali proprietà di aiuto alla circolazione periferica e anticoagulanti; in oriente, soprattutto in Cina, è noto anche come tonificante, d’aiuto per combattere stanchezza e astenia. 
Per quanto riguarda l’uso in caso di dieta destinata al dimagrimento, cento grammi di rizoma fresco contengono all’incirca 80 calorie, e tra le altre proprietà dello zenzero ci sarebbe una presunta capacità di adiuvante nelle diete dimagranti. Infine, ma non meno importante, lo zenzero contiene minerali (calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro, manganese, zinco, rame, selenio) e Vitamine (B1, B2, B3, B5, B6, C, E, J.)