INDIVIA

Proprietà nutrizionali

 
Con sole 15 kcal per 100 g l’indivia è una verdura ricca di vitamina A, vitamina Cvitamine del gruppo B (che svolgono fra l’altro anche un’azione anti fame), vitamina K ma anche, tra i sali minerali,potassio e calcio; presenta un basso contenuto di sodio e una buona quantità di ferro e fibra (soprattutto cellulosa ed emicellulosa che conferiscono ad alcune varietà consistenza soda e croccante).
Ortaggio molto poco calorico e croccante, questa verdura è capace di assorbire gli aromi degli alimenti con cui si cucina. Ha solo un punto debole: un leggero sapore amaro, soprattutto alla base, che è sufficiente eliminare per far sì che sia accettata anche dai bambini. La sua concentrazione di vitamina C è un ottima alleata delsistema immunitario: se si consumassero 100 kcal d’indivia (rispetto ad un fabbisogno energetico giornaliero di circa 2000 kcal), si coprirebbe circa il 100% del fabbisogno di vitamina C e di fibre. 
Ricchissima particolarmente di vitamina K, questa interviene come fattore antiemorragico nella coagulazione del sangue, aiutando il sangue quindi a coagulare normalmente.
La ricchezza di potassio e la povertà di magnesio e di sodio le conferiscono un potere diuretico mentre la ricchezza di fibra alimentare favorisce il transito intestinale.

L’indivia belga è ottima alla griglia ma va arricchita di sapore: a fine cottura, un filo di olio extravergine e un
pizzico di prezzemolo tritato la rendono ancora più sfiziosa. 
In tutti i piatti a base di indivia il consiglio è di aggiungere delle erbe fresche tritate (salvia, timo, rosmarino, ecc); basta aggiungere, per esempio, 3 g di maggiorana a 200 g di insalata per aumentarne la capacità antiossidante di questo ortaggio del 200%.